domenica 10 giugno 2018

L'INCANTESIMO DELLA SPADA di AMY HARMON

L'incantesimo della spada - Amy Harmon
Editore: Newton Compton Editori
Prezzo cartaceo: EUR 12,00
Prezzo ebook: EUR 4,99
Data d'uscita: 5 Luglio 2018



Trama:
In un regno in cui gli incantesimi sono banditi, l’unica magia rimasta è l’amore

«Deglutisci, figlia. Ingoia le parole, bloccale nel profondo della tua anima. Nascondile, chiudi la bocca sul tuo potere. Non maledire, non curare. Non parlerai, ma imparerai. Silenzio, figlia. Rimani viva». 
Il giorno in cui mia madre è stata uccisa, ha detto a mio padre che non avrei mai più pronunciato una sola parola e che se fossi morta, lui sarebbe morto con me. Predisse anche che il re avrebbe venduto la sua anima e avrebbe ceduto suo figlio al cielo. Da allora mio padre attende di poter avanzare la sua pretesa al trono e aspetta nell’ombra che tutte le parole di mia madre si avverino. Desidera disperatamente diventare re. Io voglio solo essere finalmente libera. Ma la mia libertà richiede una fuga e io sono prigioniera della maledizione di mia madre tanto quanto dell’avidità di mio padre. Non posso parlare o emettere suoni. Non posso impugnare una spada o ingannare un re. In un regno in cui gli incantesimi sono stati banditi, l’unica magia rimasta potrebbe essere l’amore. Ma chi potrebbe mai amare… Un uccellino?

giovedì 7 giugno 2018

LEIA. PRINCIPESSA DI ALDERAAN di CLAUDIA GRAY

Leia. Principessa di Alderaan - Claudia Gray
Editore: Mondadori
Prezzo cartaceo: EUR 15,00
Prezzo e book: EUR ???
Data d'uscita: 26 Giugno 2018



Trama:
A sedici anni la principessa Leia Organa sta per affrontare il momento più impegnativo della sua vita: deve superare tre prove, una per il corpo, una per la mente e una per il cuore, per dimostrare di essere degna di ereditare un giorno la corona di Alderaan. Per farlo si divide tra corsi di sopravvivenza, Apprendistato Legislativo e missioni umanitarie sui pianeti della galassia. Ma qualcosa la distoglie dalle sue pretese al trono: i suoi genitori, Breha e Bail Organa, sono distratti, assenti, presi da misteriose questioni che non vogliono condividere con la figlia. Decisa a scoprire cosa le stiano nascondendo, Leia imbocca un cammino pericoloso, che la porterà ad attirare l'attenzione dell'Impero. E quando finalmente apprenderà la verità, si troverà di fronte alla scelta più ardua: dovrà decidere se dedicare la vita al suo popolo, e all'uomo che ama, o abbracciare un destino più ampio, in una galassia alla disperata ricerca di eroi ribelli. Il resto è storia... anzi, leggenda!

martedì 5 giugno 2018

IL SOGNATORE di LAINI TAYLOR

Il Sognatore - Laini Taylor
Editore: Fazi Editore
Prezzo cartaceo: EUR 14,50
Prezzo ebook: EUR 6,99 (4,99 se prevendita)
Data d'uscita: 5 Luglio 2018



Trama:
In un mondo indefinito, devastato dai postumi di una guerra fra dèi e uomini, il piccolo Lazlo Strange, orfano, viene allevato da monaci arcigni che tentano con la forza di strappare il germe della fantasia dalla mente del bambino. Ma Lazlo è nato sognatore. Rimane impressionato dai racconti di un anziano monaco, che parlano di una misteriosa città, un luogo di cui si è persa la memoria ma nel quale è accaduto qualcosa di tragico, qualcosa di enorme. Conoscere questa città, chiamata Pianto, diventa il suo sogno, la sua ossessione. Anni dopo, ormai ventenne, Lazlo lavora come bibliotecario; passando tutto il suo tempo fra libri e documenti, appaga la sua sete di ricerca e di storie. Finché un giorno arriva nientemeno che una delegazione di guerrieri proveniente
proprio dalla mitica Pianto, guidata da un comandante soprannominato il Massacratore degli Dei, il quale spiega che sta girando per tutto il territorio alla ricerca di uomini e donne in possesso di capacità intellettuali e manuali che possano servire a ricostruire la città, devastata dalla guerra. Lazlo chiede di essere arruolato e ottiene il posto. Inizia così un viaggio avventuroso verso la meta cui ambisce fin dall’infanzia…

venerdì 1 giugno 2018

IL DESTINO DIVIDE di VERONICA ROTH

Il Destino Divide - Veronica Roth
Editore: Mondadori 
Prezzo cartaceo: EUR 15,90
Prezzo e book: EUR ??
Data d'uscita: 26 Giugno 2018 


Trama:
In questo secondo e ultimo capitolo della nuova saga, scopriamo come prosegue la storia di Akos e Cyra, nemici per nascita e diventati inaspettatamente alleati e amanti. Entrambi desiderosi di sfuggire a una vita che li opprime, si aiuteranno a vicenda ad ottenere ciò che più desiderano: Redenzione l'una e vendetta l'altro. Riusciranno, insieme, ad avere la meglio sui tiranni che stanno cercando di sottomettere la galassia?


giovedì 31 maggio 2018

PREFERITI DEL MESE - APRILE/MAGGIO 2018

Salve a tutti lettori,
dopo una piccola pausa (involontaria) dalla pubblicazione regolare, eccoci ritornati con la solita rubrica dei preferiti del mese. Questa volta si uniscono i preferiti sia di Aprile che di Maggio 2018. I due mesi appena passati non sono stati certamente scarsi di letture, anzi ho recuperato decisamente rispetto ai mesi passati, ma purtroppo pochissime tra queste sono state letture di piacere. Molte dei libri letti in questi ultimi 60 giorni li ho dovuti leggere per l'università (ma non mi sto lamentando eh). Per quanto riguarda le serie tv, tra vecchi ritorni e nuovi inizi in questi mesi ho adorato un sacco di nuova roba appena uscita.
Ma ve ne parlo in seguito.


1. Libro del mese


Parlando proprio di libri letti per l'università The Year of the Flood è stato di gran lunga il mio preferito in questi ultimi due mesi, superando anche le poche letture libere che ho fatto. Una storia travolgente raccontata attraverso l'uso di flashback e flash forward dalla scrittura magistrale di Margaret Atwood. Protagoniste due ragazze, profondamente diverse ma dall'animo ribelle, riescono a sopravvivere all'imminente Diluvio Senz'acqua che ha sterminato l'intera umanità. Ripercorriamo gradualmente le loro vite fino a che passato e presente non si intrecciano per cercare una soluzione per il futuro.
Consigliatissimo.




2. Film del Mese

Data l'imminente uscita del secondo capitolo, questo mese ho deciso di recuperare uno dei (tanti) film targati Marvel che ancora mancano alla mia lista. Morivo dalla voglia di vederlo appena uscito ma per ragioni più grandi di me (non è vero, sono solo pigra) non sono riuscita a trovare il tempo di guardarlo. Adesso che l'ho finalmente recuperato devo dire che è stato davvero un film carino, non si piazza nella mia TOP3 dei film Marvel, ma ha delle belle potenzialità, soprattutto perchè il nostro Deadpool è leggermente diverso dagli eroi Marvel a cui siamo abituati. A questo punto lo avrete già visto tutti ma per quel che vale ve lo consiglio!





3. Serie TV del Mese

In questi due mesi Marget Atwood si piazza in ben due categorie dei miei preferiti del mese, questa volta però si tratta della serie The Handmaid's Tale, la cui storia di base è stata scritta proprio dall'autrice canadese.
Avendo già letto qualcosa dell'autrice si nota come nella storia ci siano delle caratteristiche in comune con The Year of the Flood, e allo stesso tempo molte differenze. In questo mondo distopico dove l'infertilità ha colpito la maggior parte delle donne, coloro che sono ancora in grado di generare nuove vite sono indispensabili alla società. Le Ancelle sono costrette a vivere insieme a dei padroni e rimanerci finché non riescono a generare loro un erede, per poi essere trasferite in una nuova famiglia. Così la loro vita (e il loro utero) diventa un mero strumento della società, di cui loro sono vittime. 



4. Canzone del Mese

La mia canzone del mese è stranamente una nuova uscita, ma di una band che ho conosciuto un po' di anni fa ai loro albori e che mi ha fatto davvero piacere ritrovare. Youngblood dei 5 Seconds of Summer è stata una piacevole sorpresa per una vecchia fan come me e consiglio ovviamente a tutti di ascoltarla e stare in fissa!









5. Ship del Mese
Io non credo alle parole che sto per dire, ma la mia ship del mese è protagonista di un teen drama! Avete letto bene....la quindicenne che è in me è riaffiorata in questi ultimi mesi e mi ha portata fino a questo punto. The Kissing Booth è il film del momento, almeno tra le adolescenti, e nonostante i picchi di trash imbarazzante che si raggiungono, mi è piaciuto!
Protagonista stupida incontra macho altrettanto stupido (fratello del suo migliore amico) e insieme fanno cose stupide. ADOOOORO!
Bene, però non ditelo in giro...








giovedì 17 maggio 2018

Recensione - L'anno del Diluvio di Margaret Atwood

TRAMA: In un mondo pericolosamente vicino al nostro, la Creatura si è sostituita al suo Creatore e, grazie all'ingegneria genetica, ha stravolto la Natura. La fede nella scienza è ormai un credo assoluto, integralista, fanatico. Tutto si vende, tutto si compra - l'identità, il sesso, la giovinezza - ma a che prezzo? Eppure c'è chi ha deciso di sottrarsi a questa logica perversa e distruttiva: è la setta dei Giardinieri di Dio. Novelli Adami e Ève, vivono nel sacro rispetto delle Specie animali e vegetali del pianeta sfuggite all'estinzione, cercando di convertire gli altri esseri umani in vista dell'imminente catastrofe. Anno venticinque del calendario dei Giardinieri di Dio: la profezia si è avverata, un Diluvio Senz'Acqua si è abbattuto sul pianeta, l'umanità è decimata. Un quadro desolante, in cui però si apre un flebile spiraglio: due voci, quelle di Toby e Ren. Un tempo adepte dei Giardinieri di Dio, si ritrovano catapultate in un mondo stravolto e scoprono che la lotta per la sopravvivenza è appena iniziata. Armate unicamente dell'amicizia che le unisce e animate dal desiderio di ritrovare i compagni di un tempo, si avventurano in un coraggioso viaggio, costellato di pericoli a ogni angolo. Che ne sarà di loro? Faranno sorgere una nuova alba per la specie umana, oppure ogni speranza di vita è ormai perduta per sempre?

RECENSIONE: Ambientato in un futuro distopico in cui il mondo è diviso in compagini indipendenti, L'Anno del Diluvio di Margaret Atwood racconta la storia da un duplice punto di vista: la giovane Ren, ragazza scappata da una realtà che non la soddisfaceva che si ritrova a lavorare in un night club per vivere, e Toby, orfana di entrambi i genitori, dopo avere quasi assistito alla morte di suo padre decide di scappare finché la setta dei Giardinieri non la trova e non l'accoglie tra la sue braccia. Entrambe le ragazze hanno qualcosa in comune, un passato da dimenticare, una famiglia difficile e la voglia di cambiare le cose. Ma quando il Diluvio Senz'Acqua si abbatte sulla Terra non c'è più scampo per nessun essere umano anche se, inaspettatamente, sia Ren che Toby riescono a sopravvivere alla contaminazione e trovare rifugio.
Ripercorrendo parallelamente le loro vita prima del Diluvio, e scoprendo sempre più particolari sulle abitudini e sulla vita della setta, Margaret Atwood ci propone una visione catastrofica ma allo stesso tempo incredibilmente reale del mondo. Un mondo dove l'ibridazione umana ed animale sono una realtà quotidiana e dove l'anarchia regna fra le compagini. Toby e Ren, ormai rimaste sole e senza protezioni, dovranno essere in grado di sopravvivere in un ambiente tossico e cercare altre forme di vita nei paraggi.

Parlare di questo libro e spiegare per bene ciò che rappresenta è impensabile. Non credo esistano abbastanza parole per descrivere la bellezza e la profondità della storia scritta dalla Atwood, un'autrice che morivo dalla voglia di leggere e che grazie ad una mia docente universitaria sono riuscita a recuperare. Sono davvero contenta di potervi parlare di una storia del genere, un distopico che esce fuori dagli schemi dei normali young adults (anche perchè non è uno young adult) ma che allo stesso tempo mantiene tutte le caratteristiche principali del genere.
La storia di Toby e Ren è meravigliosamente raccontata, attraverso una serie di flashback e flash fowards si riesce davvero ad avere un quadro completo dell'intera situazione, e le vicende che vengono narrate non sono mai banali e mai noiose. Mi piace molto che le due ragazze abbiano età diverse ma che riescano comunque ad essere sulle stessa lunghezza d'onda, nonostante le differenze siano evidenti. Mi sono piaciuti molto i personaggi secondari, che in questo caso non sono secondari perché sono parte fondamentale della storia, ma in particolare mi è piaciuta l'amicizia tra Ren ed Amanda e quella fra Toby e Pilar, la prima più adolescenziale e sbarazzina ma incredibilmente leale e la seconda invece basata sul reciproco rispetto ad ammirazione.

L'ambientazione è davvero di forte impatto, la scrittura della Atwood riesce a trasmettere ogni minimo particolare come se lo stessi vivendo sulla mia stessa pelle, ti coinvolge a livello emozionale soprattutto negli ultimi capitoli del libro.
La trama ha preso una svolta davvero inaspettata e, nonostante non sia un libro pieno d'azione o di momenti di particolare tensione, le vicende scorrono molto velocemente senza intoppi e senza buchi di trama, aiutati da uno stile di scrittura magistrale, forse uno dei più belli che abbia letto quest'anno.

In realtà non ho molto altro da dire su questo libro oltre a "LEGGETELO ASSOLUTAMENTE". Ciò che vi posso consigliare è di iniziarlo a scatola chiusa, senza avere troppe informazioni, perché almeno nel mio caso ha funzionato davvero bene.
Se siete fan dei distopici e non siete spaventati dalla mole dei libri della Atwood, allora vi consiglio assolutamente di leggere questo volume. Sono sicura che non ve ne pentirete.
La mia valutazione è 4,5/5 stelline.





venerdì 11 maggio 2018

Recensione - Absence. L'altro volto del cielo di Chiara Panzuti

TRAMA: n questo nuovo capitolo, "L'altro volto del cielo", le coordinate fornite dal misterioso uomo in nero conducono Faith e i suoi compagni a Est. Il siero che li rende invisibili comincia a danneggiare il fisico dei ragazzi, per i quali la conquista dell'antidoto si fa sempre più indispensabile. Soltanto Faith sembra resistere agli effetti collaterali e sviluppare sempre più prontezza fisica e mentale. Dopo uno scontro violentissimo con una squadra avversaria nella base navale di Changi Bay, Singapore, la ragazza, esausta per la lotta, perde coscienza e viene catturata. I suoi carcerieri, membri della stessa organizzazione ideatrice del siero, hanno un'insinuante proposta da farle: unirsi a loro. Tormentata dai sensi di colpa ma affascinata dalla possibilità che le viene offerta, Faith dovrà scegliere tra il suo gruppo, i suoi amici, e un futuro indipendente in cui far sviluppare le proprie doti di combattente, dimentica di tutti e da tutti dimenticata. Potranno l'amore e la lealtà verso ciò che ha di più caro convincere Faith a non cedere alla seduzione della forza?



RECENSIONE: L'altro volto del cielo è il secondo volume di quella che credo sarà una trilogia, di Absence. La storia verte sulla vita di quattro ragazzi inglesi e sulle loro avventure in giro per il mondo. Un giorno i quattro giovani hanno una strana sensazione, sembra quasi che nessuno li veda, ma ciò che non sanno è che in realtà gli altri non ricordano assolutamente la loro intera esistenza.
Da questo punto partono le vicende del primo libro che vede i quattro ragazzi, ormai riuniti, fare squadra per arrivare a risolvere questo inquietante enigma. Un uomo misterioso continua a presentarsi lungo tutta la vita, e i biglietti che ricevono da lui corrispondono alle coordinate del posto che devono assolutamente raggiungere per fare un passo in più verso la soluzione, verso la salvezza.
Dopo incontri, inconvenienti, strane avventure e amori adolescenziali i quattro ragazzi si ritrovano a soffrire fisicamente la loro non-esistenza al punto tale da non reggersi in piedi. Faith, la nostra protagonista, è l'unica a non soffrire ed è l'unica in grado di condurre il gruppo verso l'antidoto.

Il mio rapporto con questa serie non è dei migliori, testimone una precedente recensione che risale all'anno scorso dove vi parlavo del primo volume di questa trilogia, e vorrei davvero tanto essermi ricreduta ma purtroppo ciò non è accaduto.
Come ho detto anche l'anno scorso, ho voluto dare a questa serie una seconda occasione perché non mi sembrava giusto giudicarlo basandomi su una singola opera, quindi quando mi hanno offerto (ringrazio la Fazi Editore) di leggere e recensire questo secondo volume ho deciso di accettare.
Purtroppo il mio pensiero su questa storia non è cambiato da quello di un anno fa. Penso ancora che l'idea di base di questa trilogia sia davvero buona, continuo a non vedere in giro libri che trattano questo genere di storie quindi la scelta della trama è stata intelligente, ma i personaggi rovinano decisamente il tutto. Dopo due libri i personaggi sono ancora completamente piatti e insopportabili, partendo proprio dalla protagonista, Faith, che prenderei a sberle una pagina si e l'altra no. La chimica tra i personaggi è quasi del tutto assente, i dialoghi tra loro sono troppo impostati e freddi per poter essere parte di una conversazione tra adolescenti e le storielle d'amore sono forse la parte che ho preferito meno. Totalmente fuori luogo.

In genere il libro scorre lentissimo proprio perché, a differenza del primo volume, è noioso! Questo libro ha avuto la capacità di annoiarmi anche nelle scene d'azione, era davvero tutto troppo irrilevante ai fini della trama e soprattutto lento.
Non mi sono piaciute le scelte stilistiche dell'autrice né mi è piaciuto come ha sviluppato la trama. Ho capito quale fosse il suo intento, creare uno young adult che avesse tutte le caratteristiche che "piacciono" ed inserirci una bella tematica come quella dell'invisibilità (ma secondo me la metafora l'hanno capita in pochi), ma credo proprio che non ci sia riuscita.
Questo volume mi è piaciuto ancor meno del primo, che in sé non ho mai detto essere un brutto libro anche perché le ultime cento pagine mi erano davvero piaciute.
L'unica cosa che si salva in questo volume è lo stile di scrittura che, anche se non aiutato da tutto il contorno, è piacevole da leggere a tratti. Se l'autrice scrivesse altro magari lo leggerei.

La cosa mi dispiace abbastanza perché vedo in giro per il web gente, dei cui gusti letterari mi fido, che impazzisce per questi libri e ne osanna la bellezza e la profondità ma io non ci ho trovato nulla di tutto questo, solo un'accozzaglia di roba. Forse non ho io la maturità giusta per comprenderlo, o forse non ho recepito bene il messaggio. Non lo so.
In conclusione non mi sento di consigliarvene la lettura, anche perché sarebbe incoerente, però se siete curiosi magari potete dargli un'opportunità e vedere cosa ne pensate.
La mia valutazione è di 2/5